3 – Il fattore Z
100 medicine in un pistillo

Ascolta l'articolo

Superati gli anta è quasi inevitabile intensificare, volenti o nolenti, il nostro rapporto con le medicine. Chi non ha in casa un armadietto zeppo di compresse, sciroppi, creme, colliri e miscugli di ogni tipo? Ne abbiamo per ogni patologia, diventiamo emuli di Luciano Onder: per un semplice raffreddore alla tosse, passando per un’emicrania o un’antistetica cellulite abbiamo la soluzione che ci allevierà il malessere. Ma c’è un prodotto naturale, il nostro prodotto che permette di frenare il quotidiano tour nell’armadietto delle pozioni magiche.

Da secoli, come vi ho raccontato nelle prime due tappe di questa rubrica fai da te, lo Zafferano è noto per le sue molteplici proprietà terapeutiche: un unico prodotto che cura diverse patologia legate al nostro corpo e alla nostra mente.

L’oro rosso ha in sè qualcosa di magico essendo ricco di innumerevoli proprietà benefiche. È il caso di elencarle tutte. Lo zafferano è:

Antiossidante: contrasta l’invecchiamento cellulare, proteggendo le cellule del cervello grazie alla crocina e alla crocetina, due pigmenti carotenoidi che danno allo zafferano il tipico colore rosso.

Digestivo: stimola l’apparato digerente, aumenta la secrezione di bile e succhi gastrici.

Antidepressivo: il colore giallo stimola l’ipotalamo regalando benessere, agisce nella parte del sistema nervoso responsabile dell’umore.

Potenzia la memoria, ha effetti benefici sulla capacità di apprendimento, riduce lo stress. Tutto grazie alla potente attività antiossidante della crocetina.

Combatte i radicali liberi: ha proprietà anti-spasmotiche ed è in grado di prevenire l’ulcera gastrica, aiuta ad eliminare i gas intestinali.

Allevia la tosse: spegne le infiammazioni facilitando la respirazione, l’asma in particolare.

Antitumorale: la ricchezza di antiossidanti contrasta l’attività dei radicali liberi.

Fa bene agli occhi: la vitamine A è utile per contrastare la degenerazione maculare tipica delle persone anziane.

Insonnia: lo zafferano può anche essere utilizzato per trattare problemi di insonnia, una tisane prima di coricarsi e sogni d’oro.

Apparato cardiocircolatorio: ha la capacità di diminuire la pressione sanguigna, riducendo ipertensione e ipercolesterolemia.

Insomma lo zafferano oltre a garantire un’esplosione di gusto assicura anche salute e benessere. E, dulcis in fundo, la ricchezza di vitamine e sali minerali (rame, calcio, ferro, zinco, potassio, fosforo, magnesio, manganese e selenio) oltre agli oli essenziali volatile garantisce il buon umore.

Sì, anche questo. Insomma, col fattore Z potete svuotare l’armadietto dei farmaci con grande sollievo di corpo e tasca. E in più con il sorriso sulle labbra.

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *